Cose da fare in Francia almeno una volta nella vita - parte 2

12:30 Lisa.Ale 5 Comments



L'intero tragitto che abbiamo percorso in quei 15 giorni, visitando quasi tutta la Francia, ha contato ben 5865,60 chilometri, per un totale di 101 ore di guida (più di 4 giorni in auto insomma!).
Escludendo le spese personali (shopping, souvenir, ecc.), la vacanza ci è € 1.073,40 a testa. Insomma a media giornaliera, comprensiva di benzina e pedaggi, cibo, hotel e tickets vari è stata € 143,10 in due! Proprio una vacanza "cheap and cool". 

Abbiamo usato qualche accortezza, per poter visitare tanto, spendendo il giusto.
Gli hotel sono stati prenotati (comunque con un certo anticipo) tramite Booking.com, che ci ha permesso di trovare sconti e promozioni. Qualche sera ci siamo adattati a camere spartane e decisamente minimali ma in altre ci siamo concessi qualche regalo (come dormire in un castello, o in un hotel di design a Parigi). Per restare in contatto con le famiglie, rimanere aggiornati, abbiamo cercato di scegliere hotel con wi-fi gratuito
L'auto non era a benzina, bensì a diesel, anche se in molte stazioni di servizio francesi abbiamo trovato più costoso questo rispetto al gasolio. E' vero, qualche tappa è stata davvero lunga e le ore passate in auto sono state molte, ma ci siamo potuti spostare in libertà, senza dover rispettare orari e tragitti prestabiliti (es. treno). Abbiamo scelto hotel con posti auto gratuiti (a parte a Parigi), o comunque parcheggi nelle vicinanze.
Gli Under 26, facenti parte della Comunità Europea, in Francia possono usufruire di notevoli riduzioni per i biglietti d'ingresso per musei e luoghi di interesse. 
La guida che ci è stata molto utile per selezionare cosa vedere, dove recarci per cenare, è "Francia" de "Le guide Mondadori".
Per mangiare, a pranzo ci siamo "accontentati" di panini, cibo da fast food, cibo di strada, mentre per la sera abbiamo cercato ristoranti in cui mangiare bene e spendere poco (come a Granville, o nella Loira).

Cose da fare in Francia almeno una volta nella vita - parte 2
  • Perdersi, grazie al navigatore, in mezzo alle pecore, e scoprire uno scorcio magnifico di Mont St. Michel (day 7)
  • Fare indigestione di cozze (Saint Malo, day 7)
  • Dopo aver scoperto di non aver rimasto soldi nella carta per un addebito fantasma di un benzinaio (una storia davvero assurda!), mangiare una pizza-kebab in due, nel tentativo di risparmiare 
  • Comprare un dolce confezionato e, per mangiarlo caldo, metterlo a "bagno maria" nel lavandino dell'albergo (day 9)
  • Fare la spesa al Lidl, comprando formaggio di capra francese, e mangiarlo in spiaggia a Quiberon (day 10)
  • Dormire - un po' agitati - in un vecchio monastero (Chateau Monastere de la Corroirie, day 11)
  • Rincorrersi lungo la scala elicoidale di Leonardo da Vinci, e non incontrarsi mai! (Castello di Chambord, day 12)
  • Scorgere sagome di cervi nella nebbia e vedere il più bel cielo stellato di sempre, nelle campagne della Loira (day 12)
  • Dormire sotto una montagna stregata, in un paese minuscolo, e cenare ad una tavola rotonda con tutti gli altri ospiti dell'hotel (Bugarach, day 13)
  • Imparare leggende buffe su Carcassone (day 14)
  • Notare la differenza tra la Francia e l'Italia, una volta superato il confine... (day 15)














Please don't use these images without our explicit permission.

© All rights reserved

Follow us also on Bloglovin, for every update! 

5 commenti:

  1. Di sicuro sono tutte cose da fare mooolto diverse dal solito :P foto semplicemente splendide, complimenti! Sembrano tutte cartoline, non solo la prima!

    http://profumodifollia.blogspot.it/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E pensa che molte non erano volute, ma capitate per caso :) Grazie mille per i complimenti alle foto: è una delle nostre più grandi passioni e cerchiamo di dedicarci molto tempo.
      Lisa e Ale, a presto :)

      Elimina
  2. Complimenti per le foto e per gli spunti interessanti! W le vacanze!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie! E sì, decisamente viva le vacanze! :)

      Elimina